Torna agli Eventi
Immagina Mancante

Lingua e cultura tutelate dalla riscoperta di autori come Albino Pierro

30 Gennaio 2012

E' ora possibile vedere ed ascoltare l'incontro dedicato a Albino Pierro, alla Sua Tursi ed alla Sua Lucania, nell’ambito della rassegna organizzata nei saloni romani della Società Dante Alighieri

Si è svolto in Palazzo Firenze il quarto incontro del viaggio promosso dalla Società Dante Alighieri e Paesaggio Culturale Italiano:

     «La difesa della lingua e della cultura italiana passa anche attraverso la riscoperta di autori meno noti ma non per questo meno importanti per il nostro patrimonio letterario. Albino Pierro ne è la testimonianza: conosciuto negli ambienti dotti e accademici ma forse poco al grande pubblico». Alessandro Masi, Segretario Generale della Società Dante Alighieri, ha così introdotto mercoledì 25 gennaio in Palazzo Firenze il quarto incontro della rassegna “Il cammino delle parole”, promossa dalla “Dante” e da Paesaggio Culturale Italiano- I Parchi Letterari®. L’evento romano si è svolto sul tema “Albino Pierro: il futuro ha un cuore antico” e ha costituito il secondo appuntamento - dopo quello su Carlo Levi - dedicato ai Parchi Letterari della Basilicata. All’iniziativa hanno partecipato la comunità lucana di Roma - rappresentata, tra gli altri, dall’Associazione dei Lucani a Roma, dal Centro Studi “Lucani nel Mondo e dall’Associazione dei Giovani Lucani - e i delegati di “Lion” e “Dante” di Potenza.
    
     Dopo aver salutato l’Arcivescovo Metropolitano Emerito di Pescara-Penne, Francesco Antonio Cuccarese e l’On. Fabio Porta, Masi ha letto un messaggio di felicitazioni inviato dalla “Dante” di Città del Messico e ha dato la parola a Stanislao de Marsanich, Amministratore Delegato di Paesaggio Culturale Italiano - I Parchi Letterari®, che ha brevemente ripercorso le tappe della fondazione del Parco Pierro (2009) ribadendo che «ricordando che il Parco Letterario® di Tursi è anche un’opportunità per fare conoscere gli aspetti spirituali, poetici e paesaggistici di un luogo che è di fatto il custode della poesia di Albino Pierro».

     Il Presidente del Parco Letterario® Albino Pierro, Francesco Ottomano - dopo aver portato i saluti del Sindaco di Tursi, Giuseppe Labriola - ha confermato la volontà di continuare a promuovere un territorio, quello lucano e tursitano, che ha ancora molto da dare in termini di cultura e di valori materiali e immateriali, d’intesa con Luigi De Lorenzo, Sindaco di Aliano e Vicepresidente del Parco, intervenuto in Palazzo Firenze.

     «Tutti gli impegni sono onerosi e richiedono sacrifici - ha detto Vito De Filippo, Presidente della Regione Basilicata -: quelli culturali sono particolarmente nobili ed esaltanti. Nonostante ciò e nonostante il luogo prestigioso in cui ci troviamo, bisogna ammettere che la cultura non abita costantemente nelle Associazioni e nelle Istituzioni di questo Paese. In questo senso la proposta di Società Dante Alighieri e Paesaggio Culturale Italiano è ancora più importante e meritoria». «Il tesoro di culture materiali e immateriali della Basilicata - ha proseguito il Presidente De Filippo - propone silenzi e paesaggi dove la stessa visione della natura può generare poesia».

     Rita Pierro, figlia del poeta, ha ricordato con commozione la figura del padre, richiamandone il desiderio di vedere pubblicata la propria opera omnia: «L’iniziativa odierna - ha detto la signora Pierro - rappresenta un’opportunità per rilanciare la pubblicazione di un’antologia dell’opera di un poeta che ha quasi vinto due Premi Nobel e che all’estero è molto conosciuto, anche se in Italia se ne parla troppo poco». Francesco Sisinni, Consigliere Centrale della Società Dante Alighieri, ha infine riflettuto sul profondo legame tra bellezze naturali e artistiche di una Lucania immortalata come “terra di bellezza” nelle gentili parole di Albino Pierro e di Carlo Levi.

     La manifestazione - alla quale è intervenuto anche il prof. Pasquale Stoppelli, che cura l’opera omnia del poeta tursitano - si è conclusa con la proiezione del filmato Albino Pierro. Inchiesta su un poeta, realizzato dalla regista Maria Luisa Forenza e gentilmente concesso da RAI Teche, e con la suggestiva declamazione di Enzo Lapolla e Paolo Paoloni delle poesie ’A Ravatène e Nate’e a Turse, testimonianza letteraria della nostalgia profonda che struggeva Albino Pierro ogni volta che si allontanava dalla sua amata terra lucana e negli anni di permanenza a Roma. Una degustazione di prodotti tipici del territorio tursitano è stata offerta alle oltre 200 persone intervenute all’incontro romano.

     Con l’occasione è stata inaugurata la mostra Albino Pierro...La terra del ricordo, aperta al pubblico in Palazzo Firenze fino al 9 febbraio.
    
     Il prossimo appuntamento nell’ambito della rassegna “Il cammino delle parole” è in programma mercoledì 15 febbraio alle ore 17.30 in Palazzo Firenze a Roma (piazza Firenze 27) sul tema “Franco Antonicelli: Pratiche di libertà in tempi di confino”. Il progetto è curato da: Progetti Speciali Società Dante Alighieri (Marisol Burgio di Aragona m.burgiodiaragona@ladante.it e Valeria Noli v.noli@ladante.it) e Paesaggio Culturale Italiano I Parchi Letterari® (Stanislao de Marsanich s.demarsanich@paesaggioculturaleitaliano.com).

Informazioni e programma completo: www.ladante.it e www.parchiletterari.com.

Guarda il servizio del TGR Basilicata del 26 gennaio 2012

-----------------------------------------------------------------
RASSEGNA STAMPA

-----------------------------------------------------------------
GUARDA I VIDEO

   
“Albino Pierro portavoce della cultura lucana”:
intervento di Rita Pierro, figlia di Albino Pierro
“La figura di Albino Pierro nei Lucani nel mondo”:
intervento di Francesco Sisinni, Consigliere Centrale
della Società Dante Alighieri

-----------------------------------------------------------------
ASCOLTA GLI INTERVENTI

-----------------------------------------------------------------
VAI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA

 

Torna agli Eventi
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®