Torna agli Eventi

Il ruolo dei notabili dell'Ofanto dal brigantaggio post unitario al Viaggio Elettorale di De Sanctis

21 Ottobre 2018

In occasione della Giornata Europea de I Parchi Letterari, il Parco Letterario Francesco De Sanctis Vi invita a una giornata dedicata all'Irpinia del Viaggio Elettorale in chiusura del Bicentenario Desanctisiano
In occasione della
Giornata Europea de I Parchi Letterari
il Parco Letterario Francesco De Sanctis 
Vi invita a una giornata dedicata all'Irpinia del Viaggio Elettorale in chiusura del Bicentenario Desanctisiano

“Il ruolo delle famiglie e dei notabili della Valle dell'Ofanto. Dal brigantaggio post unitario alle vicende del "Viaggio Elettorale" di Francesco De Sanctis

In chiusura del "Bicentenario desanctisiano” il Parco Letterario Francesco De Sanctis propone a Calitri una giornata nella storica masseria Tozzoli.
L’ incontro con sindaci dei territori e un convegno sul brigantaggio e l’unità d’Italia, sarà motivo di un approfondimento sul ruolo delle famiglie che finanziarono il “viaggio elettorale”.
Inoltre è previsto un percorso di ciclolettura con visite alle fontane storiche e alla masseria.
L’itinerario sarà arricchito con una degustazione guidata dei prodotti agroalimentari dell'area e la presentazione del "Metodo Nobile".
Sarà infine presentata la pubblicazione della Società Dante Alighieri “APICE” dedicata a Francesco De Sanctis per il Bicentenario

Scrittore, critico letterario, politico, Ministro della Pubblica Istruzione e filosofo, Francesco De Sanctis (1817 - 1883) fu tra i maggiori critici e storici della letteratura italiana nel XIX secolo. Lacedonia, Bisaccia, Calitri, Andretta, Guardia Lombardi, Morra De Sanctis e S. Angelo dei Lombardi sono tra i luoghi dell’Irpinia descritta in “Un viaggio elettorale” - il famoso réportage ispirato al viaggio nel collegio elettorale di Lacedonia, compiuto dal De Sanctis per sostenere la propria candidatura alle elezioni politiche del 1874/75 – e nel libro di memorie, rimasto incompiuto e pubblicato postumo, “La giovinezza”. Il paesaggio irpino che accompagnò l’infanzia e la fanciullezza di De Sanctis fu tutt’uno con l’ambiente familiare e paesano che lasciò così viva traccia di sé nella memoria di lui, perpetuamente esule: “(…) Non ci è quasi casa, che non abbia il suo bello sguardo"

Info: 333 8661366;
galcilsi@galcilsi.it

Il ruolo dei notabili dell'Ofanto dal brigantaggio post unitario al Viaggio Elettorale di De Sanctis - Foto 1Il ruolo dei notabili dell'Ofanto dal brigantaggio post unitario al Viaggio Elettorale di De Sanctis - Foto 2Il ruolo dei notabili dell'Ofanto dal brigantaggio post unitario al Viaggio Elettorale di De Sanctis - Foto 3Il ruolo dei notabili dell'Ofanto dal brigantaggio post unitario al Viaggio Elettorale di De Sanctis - Foto 4
Torna agli Eventi
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®