Torna agli Eventi
Immagina Mancante

Giornata Nazionale de I Parchi Letterari®

18 Ottobre 2015

Domenica 18 ottobre 2015 Giornata dei Parchi Letterari, rete Società Dante Alighieri. Domenica 18 per tutto il giorno ogni Parco realizzerà iniziative per passare insieme una giornata tra letteratura, ambiente e tradizioni dell'Italia interna
 

18 OTTOBRE 2015, giornata de I Parchi Letterari

«Accade a volte di sognare di passeggiare tra le pagine di un libro; ma che ne direste se ad avvolgersi attorno a voi fosse un intero Parco Letterario?» Così la poetessa Ginevra Lilli ha recentemente colto l’essenza dei Parchi Letterari, che Stanislao Nievo amava definire «gli angoli magici, i luoghi dell’ispirazione di grandi autori e poeti».
Domenica 18 ottobre 2015 sarà la Giornata dei Parchi Letterari, con spettacoli, letture, percorsi naturalistici e itinerari gastronomici che faranno rivivere luoghi e i personaggi che hanno ispirato alcune delle più celebri opere della nostra letteratura. Da Pier Paolo Pasolini a Dante, dal Petrarca a Tommaso Landolfi insieme a Grazia Deledda, Giosue Carducci, Carlo Levi fino a Giuseppe Giovanni Battaglia, tutti insieme Vi aspettiamo per percorrere con Gabriele d'Annunzio "quel sentiero che hai passato cento volte” ... che “con me ti sembrerà novo"




 
Parco Letterario Pier Paolo Pasolini (Ostia, Rm)
"Alla scoperta della storia di Ostia Ponente"
 
“Che, se n’annamo a Ostia? Fece il Riccetto, “oggi sto ingranato”.
“Eh” fece spostando su e giù tutti gli ossacci della sua faccia Alvaro. 
“C’avrai du
piotte, c’avrai...”  Pier Paolo Pasolini, Ragazzi di Vita
 
- ore 10,00 apertura Mostra "Ostia Ponente dagli anni '50 - la nostra storia"
- ore 10.30 proiezione di filmati, foto e testimonianze sul territorio (a partire da fino 1800), a cura di Giovanni Mustazzolu
- A seguire Visita guidata alla scoperta del Centro Habitat Mediterraneo Lipu Ostia e del Parco Letterario Pier Paolo Pasolini Partecipazione gratuita - prenotazione obbligatoria (per la visita guidata) scrivendo a: chm.ostia@lipu.it - raccomandate scarpe comode 
Centro Visite Mario Pastore del CHM Lipu Ostia (parcheggio Porto Turistico di Roma, ingresso da Via dell'Idroscalo) - ingresso gratuito

Commemorazione di Pasolini presso il Giardino letterario Pier Paolo Pasolini Centro Habitat Mediterraneo Lipu Ostia Festa delle oasi e riserve LIPU 2013 al Centro Habitat Mediterraneo LIPU Ostia - foto di Marco De Silvi
 
Parco Letterario Gabriele d'Annunzio (Anversa degli Abruzzi - Aq)

“...se vieni con me per un sentiero che hai passato cento volte, il sentiero ti sembrerà novo...” Gabriele d'Annunzio
 
LA PIOGGIA NEL PIATTO - Mostra/allestimento didattico presso il Centro Visite delle Sorgenti di Cavuto Ideazione e realizzazione a cura della Coop. Sociale Daphne e del Centro di Educazione Ambientale “Gole del Sagittario” Durante l’evento verranno illustrati libri, pubblicazioni e ricerche sull’argomento. L’iniziativa rientra nel Progetto WWF Italia Expò 2015 “La natura del cibo, Una sola terra per nutrire il Pianeta”
   
 
Parco Letterario Tommaso Landolfi (Pico - Fr)
 una giornata nel Paese del "P"
 
"...immaginate piuttosto un minuscolo paese, un borgo sperduto tra le montagne. Al tempo della mia storia io vivevo laggiù, e del resto (aggiunse sorridendo) è là che sono nato. (…) Tommaso Landolfi, La notte provinciale, La spada
 
- ore 10,00 Convegno sul tema: "L’impossibile dire: considerazioni su teoria e prassi linguistica in Landolfi" a cura del prof. Raffaele Pellecchia;
- ore 12,30 Aperitivo del Parco;
- ore 16,00 Visita guidata del Parco Letterario® con letture di passi landolfiani e del centro storico medioevale;
- Dalle 12,30 alle 13,30 e dalle 16,00 alle 18,00 sarà attivo il Barattolibro*.


 
Parco Letterario Giuseppe Giovanni Battaglia (Aliminusa - Pa)
 Zoo Contadino e il percorso poetico dedicato al Poeta

L'àriu abballa sulu e 'mpurrazza
spacchiu; aggarbizzatu
splenni lu sènsiu di lu lòchiru,
abbutta, e sprucchia l'àriu
.  Fantasìma, 1991
 
Tra Cefalù, le Madonie, alle spalle del meraviglioso scenario del Monte San Calogero, e le strette e tortuose strade della leggendaria Targa Florio che tagliano i campi gialli della campagna siciliana, la poetica di Battaglia si fa spazio tra la sua forte identità di cultura contadina e la sua difficile assimilazione del mondo urbano e industriale le cui scioccanti evoluzioni sociali il Poeta predisse e denunciò.
 Sebbene il "Parco" si estenda su tutto il territorio comunale il cui paesaggio meraviglioso ha ispirato il Poeta della Piccola Valle di Alì', all'interno dell'area urbana è presente un centro visite con un percorso poetico guidato, con la stanza del poeta (una ricostruzione in foto con dimensioni reali della sua stanza) e lo “zoo contadino” che ospita gli animali tipici della vita rurale: galline, conigli, pecore, capre, asini, muli ed oche. Una fattoria didattica accompagnata da un messaggio culturale profondo inspirato all'opera di Battaglia. L'apertura dello zoo contadino ha posto le basi affinché le nuove generazioni possano riappropriarsi delle tradizioni e delle storie legate alla cultura contadina locale che rischiavano di perdersi nel tempo.
 

Parco Letterario Grazia Deledda  (Galtellì - Nu)
“egli andò al pozzo, che pareva un nuraghe scavato in un angolo del cortile e protetto da un recinto di macigni”  Grazia Deledda, Canne al vento
 
In vista del Concorso internazionale di prosa (19-24 settembre 2015)   dedicato alla grande scrittrice sarda Grazia Deledda che nel 1927 vinse il Premio Nobel per la letteratura per l’anno 1926 e che ambientò il suo capolavoro narrativo Canne al Vento proprio a Galtellì, il Parco Letterario propone per il 18 settembre il Barattolibro in Piazza* , uno scambio di libri “lascia il vecchio e ritirane uno nuovo”
A Galtellì Una semplice passeggiata finisce col trasformarsi in una caccia ai tanti tesori di un paese incantato ricco di antiche case restaurate ed aperte ai visitatori che vi riscoprono i verdi cortili e i tanti oggetti di uso quotidiano, testimonianze ancora vive nella memoria. Tra la Cattedrale pisana e San Pietro, la casa delle dame Pintor, l’orto di Efix e gli eleganti palazzetti di quella nobiltà rurale decaduta ispiratrice della Deledda, a Galtellì accade ancora spesso di imbattersi in esibizioni quasi spontanee de’ Sos Tenores - Canto a Tenore -, un’arte senza tempo riconosciuta dall’Unesco “Patrimonio immateriale dell'Umanità”.


Parco Letterario Carlo Levi (Aliano - Mt)
"Il padrone di casa mi aveva avvertito che sarei stato spesso disturbato dal rumore del trappeto, il frantoio che era sotto alle mie stanze; ci si entrava dall'orto, per una porticina di fianco agli scalini che portavano in casa. ... Quando girava la vecchia mola di pietra, trascinata in tondo da un asino bendato, la casa tremava, e un rombo continuo saliva dal pavimento..."
Carlo Levi, Cristo si è feramto a Eboli

Il barattolibro nei luoghi del Cristo si è fermato a Eboli
 Nei luoghi descritti nel Cristo si coglie nell’opera di Carlo Levi (1902-1975) il sentimento poetico e il suo profondo amore per la terra lucana e la sua gente. Aliano, con le sue case dalle magiche facciate dalle cui piccole finestre, occhi stregati che sormontano archi immensi come bocche, si spazia sull’infinita distesa delle argille aride, ondulanti nel sole a perdita d'occhio, ed è un esempio di recupero e conservazione ambientale.
E' qui che il Parco Carlo Levi, con i suoi musei e i suoi percorsi invita la cittadinanza e i visitatori a partecipare alla giornata dedicata al Barattolibro* all'insegna del dialogo e della lettura.

Parco Letterario Giosue Carducci (Castagneto Carducci, Bolgheri, Donoratico - Li)
“Quel tratto della Maremma che va da Cecina a San Vincenzo, è il cerchio della mia fanciullezza… Ivi vissi, o, per meglio dire, errai, dal 1838 all’Aprile del 1849”, Giosue Carducci

L'iniziativa del Barattolibro* organizzato dalla Associazione Messidoro accompagnerà i musei e i percorsi del Parco Letterario.
Le dolci colline, la Strada del Vino, i boschi, gli uliveti, le pinete ombrose, il canto delle cicale, le ampie spiagge su un mare cristallino, i castelli dei Della Gherardesca: è questo lo scenario che caratterizza i borghi storici intorno a Castagneto Carducci, Bolgheri e Donoratico. Un ambiente preservato ove Carducci, premio Nobel nel 1906, riconosceva l'essenza della natura fiera e cortese lungo il viale di cipressi più famoso d'Italia.

Parco Letterario Le Terre di Dante
(Ravenna -Firenze)
Ravenna sta come stata è molt’anni:
l’aguglia da Polenta la si cova,(If., canto XXVII)

Nel 750esimo della nascita del Sommo Poeta : A spasso (e a tavola) con Dante...
Grande è il sentimento d'amore e d'orgoglio che Ravenna nutre per Dante Alighieri, il più grande poeta di tutti tempi che scelse l'antica capitale d'Occidente come accogliente rifugio del suo esilio per trascorrere gli ultimi anni della sua vita e portare a termine la Divina Commedia.
Il binomio Dante - Ravenna costituisce un elemento di grande attrazione culturale e turistica a livello mondiale: sono centinaia di migliaia, infatti, i visitatori provenienti ogni anno da tutto il mondo. Domenica 18 ottobre, nell’occasione della Giornata Nazionale dei Parchi Letterari, le strutture ricettive ravennati più qualificate organizzano in collaborazione con il Parco Letterario® le Terre di Dante una giornata particolare di celebrazioni dantesche con possibilità di soggiorno dal venerdì o dal sabato alla domenica, con due omaggi, a sorpresa, da scoprire una volta entrati nelle stanze d’albergo: un libretto, UN'IDEA SENZA TEMPO: DANTE ALIGHIERI e una bottiglia Selezione Giove Wine.
- ore 10.00: incontro presso il Mariani Lifestyle, Via Ponte Marino 19, in centro storico, per coffee break e lezione del prof. Cesare Albertano.Tema della lezione: figura e opera di Dante Alighieri nella comunicazione di massa; utilizzando il concetto di "icona" e aggregandolo alla valenza del termine "pop", verrà affrontato un agile e veloce viaggio dell'immagine di Dante e del suo ricco prodotto letterario e filosofico nel discorso cinematografico, nella pratica pubblicitaria, nonché nelle nuove realtà virtuali.
- ore 11.30: passeggiata alla scoperta della Ravenna dantesca e visita del sepolcro di Dante in compagnia del prof. Cesare Albertano. - ore 13.00: Rientro all’Osteria Passatelli c/o Mariani Lifestyle, per il pranzo. “Lecturae Dantis” ad opera di Franco Costantini.
Il pomeriggio potrà essere dedicato ad approfondimenti per visite a Mostre, siti culturali, monumenti e…Shopping.


V
edi pagina dedicata
 

Parco Letterario Francesco Petrarca e dei Colli Euganei (Pd)
“Io vo l'aprile e 'l maggio, et cosi' il settembre et l'ottobre, per alquanti giorni a godere un mio colle, che è in questi monti Euganei, et nel più' bel sito di quelli, che ha le sue fontane et giardini, et sopra tutto commoda e bella stanza, nel quale luogo mi trovo anchora alcune fiate a qualche caccia conveniente alla mia etade, commoda et piacevole” Alvise Cornaro (con riferimento alla Villa dei Vescovi oggi del FAI), Trattato de la vita sobria

Continua la posa delle 
targhe letterarie all'interno del Parco.
E' questa la volta della posa nei pressi della Villa dei Vesvovi di Torreglia tanto amata da Alvise Cornaro.
Passeggiate e visite completeranno la giornata. 


 Sabato 17 e Domenica 18 ottobre a Torreglia

sabato, ore 9.30 10.30 Vialla dei Vescovi (bene Fondo Ambiente Italiano) inaugurazione della targa letteraria dedicata a Dino Buzzati.
domenica ore 9.00 (fino alle 14.00) sarà di scena una Passeggiata Letteraria (gratuita) con intermezzo eno-gastronomico (facoltativo e a pagamento) alla scoperta delle neo-nate targhe letterarie di Torreglia, grazie alla collaborazione con l’associazione Nordic Walking Terme Euganee. L’incontro è alle ore 9.00 presso la villa dei Vescovi, a Luvigliano di Torreglia con la dott.ssa Claudia Baldin, guida turistica di Padova di Assoguide Veneto Confesercenti, per “leggere” la villa con le parole dello scrittore Dino Buzzati immortalate nelle targa letteraria.
Inizia quindi la passeggiata fino a villa Verson-Barbieri dove il prof. Paolo Gobbi, il curatore letterario dei contenuti del Parco e delle targhe e co-autore del libro “Di Pensier in Pensier, di Monte in Monte” presenterà la targa dedicata all’abate Barbieri.
La passeggiata riprende per giungere all’Antica Trattoria da Ballotta, dove la famiglia Legnaro accoglierà i partecipanti con un risotto con i prodotti della Corte Euganea e un calice di vino dei Colli (degustazione facoltativa, euro 5 a persona). Ritorno al punto di partenza. I partecipanti potranno usufruire della possibilità’ di visitare la villa dei Vescovi con un biglietto scontato per l’occasione di euro 3, grazie alla gentile concessione del Fai. Il percorso è di ca 5,5 km con dislivello massimo di 126 mt. Non occorre prenotazione, eventuale cancellazione della passeggiata verrà decisa in loco in base all’entità del maltempo. 

Fonte d'ispirazione per generazioni di importanti scrittori, poeti ed artisti, la quieta ed incantevole bellezza dei Colli Euganei costituisce ancora oggi una delle principali seduzioni della provincia di Padova. Dall'amor cortese dei trovatori provenzali, cantori della bellezza di Beatrice e del loro ospite Azzo VI d'Este, all'atmosfera decadente di Bruce Chatwin, insieme a Shelley, Byron e Foscolo si scoprono luoghi che ispirarono pagine ineguagliabili dei classici più amati e lettere appassionate di poeti e scrittori romantici. Colori, sapori e profumi unici introducono ad oasi ambientali, antiche abbazie, castelli, ville, ritiri campestri e altre tappe eccellenti come la casa di Francesco Petrarca (1304-1374) ad Arquà, ultima, amatissima, dimora del Poeta, le terme già cantate da Claudiano nel IV sec e la Villa dei Vescovi ammirata da Dino Buzzati.
http://www.parchiletterari.com/files/image/12138607_1552370625004780_4709900610810259426_o.jpg

Parco Letterario Francesco De Sanctis

"Giunsi alla famosa taverna di Santa Lucia, e il cuore mi si allargò, come vedessi Gerusalemme. Mi aiutarono a scendere, che ero intirizzito e non mi potevano le gambe. Entrai in un camerone oscuro e sudicio, che mi parve una sala principesca, e mi gettai al desco senza badare al tovagliolo e alla forchetta: avrei mangiato con le dita. Pane nero, formaggio piccante, peperoni gialli e una caraffa di vino asciutto furono per me un pranzo da re." Francesco De Sanctis, Giovinezza 

18 ottobre 2015. Castelvetere Sul Calore (Av)

In occasione della Giornata dei Parchi Letterari il Gruppo di Azione Locale Cilsi  Alta Irpinia e Il Parco Letterario Francesco De Sanctis con la Società Dante Alighieri Vi invitano ad un incontro di poesia, storia, musica e buona tavola nella Taverna Santa Lucia amata dal padre della storia della Letteratura Italiana e una delle figure più importanti del nostro Risorgimento.





Il Barattolibro: sarà possibile scambiare un proprio libro portandone uno in cambio. Si tratta di un’iniziativa coinvolgente d’invito alla lettura e al dialogo, e che consente di fruire della biblioteca senza costi (riciclo intellettuale ed ecologico). Grazie alle azioni di promozione mirata e al passaparola, ogni evento intende movimentare un elevato numero di volumi e interessare un numero di utenti rilevante (che avrà la possibilità di sentirsi coinvolto nella vita della biblioteca offrendo i propri libri). Il “barattolibri” è sinonimo d’incontro non solo scambio, una pratica che, nel caso dei libri, agevola e stimola il dialogo, il confronto e favorisce l’integrazione oltre che contribuire alla salvaguardia dell’ambiente dando “una seconda vita al libro”, considerando che un numero elevato di volumi viene ogni anno destinato al macero.



Ufficio Stampa Parchi Letterari/Società Dante Alighieri: Valerio De Luca  valerio@freetrade.it


Torna agli Eventi
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®