Home Mission Parchi Viaggi Eventi Multimedia Contatti
l'Associazione Contatti

Associazione Parchi Letterari


Presidente, Stanislao de Marsanich
Segretario generale, Stefano Mangoni

Consiglieri:
Antonio Colaiacovo
Mario Giannantonio
Aberto de Marsanich – vice presidente
Gabriele Sciumbata

Comitato scentifico (in aggiornamento)

Comitato Tecnico (in aggiornamento)

Grazie all’impegno decennale delle tante Comunità che ospitano i Parchi Letterari, i luoghi immortalati da scrittori e poeti sono divenuti motivo di orgoglio sia per chi li abita che per chi li ricorda da paesi lontani.

Il lavoro di salvaguardia dell’unicità dei territori e in particolare di tutela del patrimonio ambientale e culturale, materiale e immateriale, si è dimostrato un forte catalizzatore dello sviluppo dell’attività locale.

Responsabilità, partecipazione, coesione e sostenibilità sono i principi cui costantemente si fa riferimento.

Non solo gli autori e le loro opere cui i Parchi sono dedicati, ma le tante storie, gli ambienti, i monumenti, le tradizioni, le rocce, gli alberi, i fiumi, i sentieri e le singole persone si congiungono nel paesaggio che lega uomo e ambiente in un intreccio culturale in continua evoluzione. Evoluzione che i Parchi Letterari cercano di accompagnare sussurrando al visitatore i versi e le parole di Virgilio, Carlo Levi, Isabella Morra, Federico II, Petrarca, Giuseppe Dessì, Grazia Deledda Gabriele d’Annunzio e tanti altri.

La rete de I Parchi Letterari® è stata ricostituita nel 2010 seguendo un approccio responsabile al paesaggio, al patrimonio culturale e alle economie locali.

L’Associazione ha assunto l’impegno di muovere un ulteriore e determinante passo in avanti rispetto al passato, che miri sempre più a rendere I Parchi Letterari una rete funzionale e fruibile, a livello regionale e nazionale, in Italia e all’estero.

Partendo dal principio che la cultura non è una merce, abbiamo più volte sottolineato quanto il nostro patrimonio materiale, immateriale e paesaggistico sia unico al mondo. Risorsa preziosa, irripetibile, non clonabile né de localizzabile, sulla quale sarebbe colpevole non investire mezzi ed energie. L’Associazione intende indirizzare I Parchi Letterari proprio a questo: non sfruttare il territorio, ma bilanciare le necessità dei residenti, dei loro concittadini all’estero e dei visitatori.

I ragazzi di oggi e quelli di ieri devono potere guardare a questi territori con orgoglio; l’orgoglio di chi non vuole dimenticare le proprie origini e di chi vuole esserne protagonista. Al ricordo dei più anziani è necessario associare una partecipazione diretta dei più giovani che devono potere usufruire di un valore aggiunto che concorra ad accrescere il loro percorso umano e professionale.

L’obiettivo è non solo apprezzare le nostre straordinarie ricchezze architettoniche e artistiche, ma conoscere e riconoscere l’importanza di tutto ciò che le circonda a partire dalla filiera agroalimentare che nei 30 Parchi Letterari in Italia e in Europa, è motore fondamentale per custodire il territorio dall’abbandono nel nome di quella “infinità di uomini senza nome” che nei secoli hanno contribuito a creare una ricchezza culturale unica da difendere, “…qualcosa che non è sanzionato, che non è codificato… e che è opera, diciamo così, del popolo, di un’intera storia, dell’intera storia del popolo di una città”. (Pier Paolo Pasolini, La forma della città, 1973)

La difesa sociale più avanzata è quella culturale e la consapevolezza di una comunità unita oltrepassa le frontiere nella riscoperta del proprio patrimonio materiale e immateriale, della storia, delle tradizioni; è fondamentale per la crescita personale delle persone che vivono un luogo e di chi Vi è legato per motivi storici. Insieme concorrono a creare la base culturale del Paese di oggi e domani.

A fine 2021 I Parchi Letterari riuniscono circa 60 Comunità in 15 Regioni e assicurano una presenza permanente su una buona parte del territorio italiano e non solo. Due Parchi Letterari sono in funzione in Norvegia, altri sono allo studio in in Norvegia, Albania, Grecia, Francia, Belgio e in altri Paesi europei ed extraeuropei.

https://www.parchiletterari.com/dove-sono-parchi-letterari.php

La salvaguardia dell’ambiente e delle aree di interesse storico nei luoghi dell’ispirazione letteraria è di grande importanza per promuovere la conoscenza del paesaggio culturale nel suo complesso in linea con il protocollo di intesa siglato precedentemente per I Parchi Letterari con l’Arma dei Carabinieri: Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri (CUFA) il cui obiettivo complessivo, “Cultura delle Comunità”, è la diffusione della cultura della tutela del patrimonio paesaggistico, ambientale e forestale attraverso iniziative di sensibilizzazione, formazione e comunicazione.

L’impegno è oggi indirizzato a creare sinergie ed offrire valore aggiunto a realtà che sulla tutela e la conservazione dell’ambiente basano i loro principi.

Per agevolare la funzionalità del Parco individuiamo i riferimenti permanenti per residenti e visitatori ma anche per le singole realtà (istituzionali, culturali e produttive). Oggi I Parchi Letterari sono un sistema di rete identificativa del territorio che riunisce musei, associazioni e fondazioni culturali, associazioni ambientalistiche, Gal (Gruppi di Azione Locale), associazioni di categoria, società cooperative. Il punto non è tanto creare ulteriori nuove realtà ma dare un valore aggiunto a quelle esistenti.

Obbiettivi che si rifanno ai principi ribaditi dalle convenzioni dell’Unesco le cui linee guida vengono costantemente assimilate dai territori e dalle Comunità che ospitano I Parchi Letterari.

In questo senso una particolare attenzione la dedichiamo alle scuole e all’Università che aderiscono sia in termini di partecipazione alla conoscenza, costruzione e sviluppo dei singoli Parchi, che in termini di programmazione territoriale.

Fondamentale è la filiera dell’agro-alimentare nel presupposto che le attività agricole contribuiscono alla tutela ed alla conservazione del territorio.

I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®