Torna agli Eventi

Luigi La Vista. Un martire della libertà

31 Maggio 2018

31 maggio. Il Comune di Venosa, Il Parco Letterario Orazio e il Comitato de Vulture della Dante Vi invitano all'incontro di studioLuigi La Vista. Un martire della libertà. La scuola, la patria, gli scritti
 Il Comune di Venosa, Il Parco Letterario Orazio e il Comitato de Vulture della Dante
Vi invitano all'incontro di studio
Luigi La Vista. Un martire della libertà.
La scuola, la patria, gli scritti
Venerdì 31 maggio 2018, ore 17:30 Venosa. Aula Magna Liceo “Q. Orazio Flacco”

Letterato e patriota (Venosa 1826 - Napoli 1848) Luigi La Vista fece i primi studî nel seminario di Molfetta; nel 1845 passò a Napoli dove divenne uno dei più cari discepoli di F. De Sanctis. Partecipò ai moti del '48 e, dopo la concessione della Costituzione, redasse un proclama. Il 15 maggio combatté nella guardia nazionale; fatto prigioniero dai borbonici, fu immediatamente fucilato. I suoi scritti storici e letterarî (Scritti e memorie) furono pubblicati nel 1863 da P. Villari.(Treccani.it)

Introduce e modera
Rosetta Maglione Presidente Comitato del Vulture

Porgono saluti
Franco Mollica Consigliere Regione Basilicata
Tommaso Gammone Sindaco di Venosa
Mimma Carlomagno Dirigente i.i.s.s. Liceo “Q. Orazio Flacco” Venosa

Intervengono
Matteo Palumbo Università Federico II di Napoli
Maurizio Martirano Università di Basilicata
Maria Teresa Imbriani Università di Basilicata
Santi Di Bella Università di Palermo

La cittadinanza è invitata


Luigi La Vista. Un martire della libertà - Foto 1Luigi La Vista. Un martire della libertà - Foto 2Luigi La Vista. Un martire della libertà - Foto 3Luigi La Vista. Un martire della libertà - Foto 4Luigi La Vista. Un martire della libertà - Foto 5
Torna agli Eventi
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®