Torna agli Eventi
Immagina Mancante

Sciacchetrail Vertical Race: buona la prima

11 Dicembre 2016

Sabato 10 dicembre, grande successo di pubblico e di tutta una comunità alla prima dello Sciacchetrail Vertical Race, la nuova competizione in sola salita, dal mare alle pendici della Collina delle Tre croci a Manarola attraverso il presepe luminoso
 COMUNICATO STAMPA
 
Sciacchetrail Vertical Race: buona la prima
 
 
Sabato 10 dicembre, grande successo di pubblico e di tutta una comunità alla prima dello Sciacchetrail Vertical Race, la nuova competizione in sola salita, dal mare alle pendici della Collina delle Tre croci a Manarola attraverso il presepe luminoso di Mario Andreoli, con 126 metri di dislivello per 700 metri e 300 gradini
 
 
(Manarola, 11 dicembre 2016) L’ASD Cinque Terre, rinata nel 2014 in occasione della prima edizione dello Sciacchetrail, questa volta si è cimentata nell’organizzazione di una corsa in verticale, caratteristica orografica delle Cinque Terre e delle sue vigne.
 
La vittoria è andata a Alessandro Colò in 3’ e 34" davanti a Luca Capellini in 3’ e 47" e Fabrizio Vivaldi, in 3’ e 55’; ai piedi del podio Davide Marcucci e Fabrizio Duca, Francesco Pedrazzoli, quindi Giuseppe Canale e Nicholas Vergassola, Diego Denevi, Massimiliano Donati a completare la top ten. 
Nella gara femminile a segno Elisa Sortini in 4’ e 34" su Giulia Amadori in 5’ e 04” e Michela Della Maddalena, 5’ e 13”. Nelle prime dieci Eleonora Armegna, Valentina Pippo, Christine Godfrey, Ginevra Dal Cielo, Diana Mostachetti, Sandra Paganoni, Nina Rebecchi. 
 
Sarà per l’atmosfera di festa che ha preso avvio con l’inaugurazione del Presepe luminoso e la corsa dedicata ai bambini, il Mini Mana Traill. Sarà per il vino, simbolo e fonte di ispirazione del Vertical, rappresentato dalla gigantesca bottiglia nel villaggio tappa allestito in Piazza Innovenzo IV, sullo sfondo della natività luminosa. 
O per il calore e la laboriosità dei manarolesi e dei tanti amici accorsi a dare una mano dalle Cinque Terre e addirittura dalla Valtellina. Ma una Manarola cosi non si è mai vista.
 
A confermarlo le parole del Sindaco di Riomaggiore, Fabrizia Pecunia, durante le premiazioni degli atleti: “Abbiamo accolto con entusiasmo l’idea di una corsa quale tributo al grande lavoro di Mario Andreoli e dei contadini che, come lui, mantengono e danno lustro a questo straordinario paesaggio terrazzato. Un grande ringraziamento va all’ASD Cinque Terre e a tutti i volontari che hanno reso possibile questa emozionante pagina di sport e comunità, dove la fatica dell’atleta incontra quella del viticoltore, dando vita ad un originale ed autentico racconto della nostra cultura locale.”
 
Luminosa e colorata Manarola è stata piacevolmente invasa da decine di atleti i quali, con la “scusa della corsa”, hanno potuto godersi tipicità e panorami nel lungo ponte dell’Immacolata.
 
“Finalmente il paese si è riempito di persone che avevano voglia di vivere, conoscere e assaporare il nostro territorio. - Ha detto Silvia Barani, operatrice turistica del Consorzio InManarola -  Più che turisti, ospiti consapevoli con il desiderio di scoprire, capire e interagire con il paese ed i suoi abitanti. Una comunità che quando si unisce per uno scopo comune riesce a fare grandi cose.” 
 
Oltre agli immancabili sponsor tecnici, il vino, in particolare lo Sciacchetrà, è stato il protagonista assoluto della manifestazione sportiva, nutrendo la speranza di tutto un territorio che vorrebbe vivere di viticoltura.
 
“Sono felice di aver partecipato a questa iniziativa che ha unito la fatica della corsa alle difficoltà oggettive della nostra produzione vitivinicola - ha spiegato, Marzia Raggi, titolare dell’Azienda Agricola A Scià - L’outdoor è un modo efficace per parlare del valore nel vino e della verticalità delle nostre vigne. Una verticalità che si può apprezzare e comprendere  sia correndo che sorseggiando un bicchiere di Sciacchetrà.”
 
I ringraziamenti vanno alle istituzioni: Comune di Riomaggiore, Parco Nazionale delle Cinque Terre e Regione Liguria. 
Agli sponsor, agli operatori locali, alla Parrocchia di San Lorenzo, alla Fondazione Manarola e a tutti i volontari che hanno lavorato alacremente non solo il giorno della gara, ma anche durante i mesi precedenti per rendere impeccabile il tracciato di gara. 
Al CAI, al Soccorso Alpino alla Pubblica Assistenza di Manarola che come sempre hanno vegliato sulla sicurezza dei partecipanti. 
E soprattutto alla comunità di Manarola che ha aperto le porte del paese dimostrando un’accoglienza straordinaria. 

vertical.sciachetrail.com
info@sciacchetrail.com 

Torna agli Eventi
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®