Torna agli Eventi
Immagina Mancante

Parco Letterario Grazia Deledda : da non perdere

20 Marzo 2016

Il presidente del Comitato della Dante di Berna in visita al Parco Letterario Grazia Deledda di Galtellì ci regala questo articolo prezioso
  
La Comunità di Galtellì  (Nu) I Parchi Letterari® Grazia Deledda 
Comitato di Berna (CH) della Società Dante Alighieri

Parco Letterario Grazia Deledda : da non perdere
di Anna Rüdeberg Pompei,
Presidente Comitato di Berna della Società Dante Alighieri

C’è stato un momento a Roma, in quel di Piazza Firenze, che mi ha fatto fare i conti in sospeso con Grazia Deledda. Pochi giorni dopo l’input tanto fortuito quanto informativo di Stanislao de Marsanich, sono giunta a Galtellì, dove c’erano ad aspettare il Sindaco Giovanni Santo Porcu ed il suo efficientissimo Assessore al Turismo Marzia Gallus con Teresa, la padrona della casa che ci ha accolti.
La casa avrebbe accompagnato un viaggio deleddiano, che colmerà parte della sete accumulata nel mio immaginario adolescenziale. Una casa alla maniera delle Dame Pintor, ancora attuale nel solleone del 2015: un’architettura antica, protettiva con le mura, il cortile, gli archi per il passaggio attutito dei venti, l’apertura verso l’alto, dalla terra con il pozzo e l’acqua, verso l’aria, le montagne e il cielo. Si respirava un microclima di casa antica dove Galtellì, come spesso accade in Sardegna, univa l’umano domestico alla natura libera da spazi e tempo, con i suoni di paesaggi spettacolari.

La rara e mirabile caratteristica del soggiorno a Galtellì, elaborato dal suo Comune, riposa nell’ininterrotta esperienza di profumi, di visioni e ritmi, che rivelano in modo sia parallelo che intrecciato ciò che è l’anima della Sardegna.
Siamo in Barbagia, nella antica Baronia ripetutamente, nei secoli, oggetto di aspre lotte interne ma anche di feroci incursioni fenicie, cartaginesi, turche dalla costa della vicina Orosei. Costoro sembrano aver lasciato intatto il dramma di una Sardegna che ha sempre combattuto assieme alla sua terra l’infido nemico. Costante nella fiera resistenza, dolente nel canto all’asperità delle rocce, così da rimanere, piegandosi come le canne, immutata. Accanto a Galtellì, porta del Parco Letterario di Grazia Deledda, c’è un Castello a picco sul monte che ricorda le gesta immemori di Eleonora di Arborea e leggerne la storia scritta da Bianca Pitzorno vale proprio la pena. Con una serie di tappe letterarie fino alla cima del monte si scoprono la foresta del castello, le mura e le pietre, che al chiaro lunare fanno da contrappunto alle voci rassicuranti dei Cantores. Lo scenario è completato dalla lettura fiabesca degli scritti di Grazia Deledda su Galtellì. Si ascoltano le leggende, come quella dell’ultimo barone invisibile di giorno che sembra divenire visibile al chiarore della luna tra i rovi di mirto ed i massi risplendenti. La bellezza aspra e protettiva del paese offre oltre ai Cantores, patrimonio mondiale UNESCO, altre piacevolezze, come il folklore policromo e scintillante delle serate estive, l’arte pittorica e artigiana, i santuari medievali e le processioni sacre. Non viene meno il “dulcis in fundo” delle bellezze gastronomiche, enologiche e altri prodotti unici e a chilometro zero! Leccornie infinite, elaborate da mani che curano, sorvegliano e conservano l’impagabile longevità sarda.
Longevità che si riconosce nell’aria, non dimentica delle gesta eroiche, nella paziente resistenza pascaliana e nelle passioni vagamente stendahliane di “Canne al vento”. Grazia Deledda ci regala tutto questo a 90 anni dal suo premio Nobel, ci aiuta a scoprire un concerto di emozioni dove l’umano e l’ambiente compongono una conquista quasi inaspettata, quella dell’armonia che sa come ripetersi. http://www.parchiletterari.com/parchi/grazia-deledda/index.php Grazie a Stanislao de Marsanich dei Parchi Letterari SDA, al Sindaco Giovanni Porcu, all’assessore al Turismo Marzia Gallus, a Teresa e agli amici della Piazzetta : non avranno difficoltà a dilatare, per noi tutti che veniamo da lontano, future esperienze con altri meravigliosi e promettenti percorsi.

Un grazie sincero a Anna Rüdemberg Pompei, Presidente del Comitat di Berna della Dante di cui Vi invitiamo a visitare le pagine internet: 
www.ladanteberna.ch
Facebook 

SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI
COMITATO BERNA
Seftigenstrasse 41
CH - 3007 Berna
Email info@ladanteberna.ch

Torna agli Eventi
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®