Torna agli Eventi
Immagina Mancante

Viteliù. Il nome della libertà

27 Gennaio 2016

Mercoledì 27 gennaio, Galleria del Primaticcio di Palazzo Firenze a Roma. La Società Dante Alighieri e il Parco Letterario G. d'Annunzio Vi invitano alla presentazione del libro Viteliù. Il nome della libertà, di Nicola Mastronardi.

I Parchi Letterari® Gabriele d'Annunzio
 Anversa degli Abruzzi (Aq)

COMUNICATO STAMPA
Roma, Palazzo Firenze, mercoledì 27 gennaio (ore 18)
Presentazione del libro “Viteliù. Il nome della libertà”, di Nicola Mastronardi


Mercoledì 27 gennaio, alle ore 18.00, presso la Galleria del Primaticcio di Palazzo Firenze a Roma, sede centrale della Società Dante Alighieri, avrà luogo la presentazione del libro

Viteliù. Il nome della libertà
di Nicola Mastronardi
(Itaca Edizioni)


In collaborazione con la Regione Molise,  il Comune di Anversa degli Abruzzi (Aq), il Parco Letterario Gabriele d'Annunzio e la Riserva Naturale Regionale -  Wwf Gole del Sagittario

A una breve introduzione di Stanislao de Marsanich seguiranno  i saluti di Salvatore Italia, Soprintendente della Società Dante Alighieri, Gianni Di Cesare (Sindaco di Anversa degli Abruzzi) e Nico Ioffredi (Consigliere Regionale delegato alla Cultura della Regione Molise). 
 
Con l’autore, il libro sarà presentato dal
Vicepresidente della Società Dante Alighieri, dott. Gianni Letta.


"Viteliú, termine osco da cui derivò la parola latina Italia, è un viaggio nel mondo nascosto dei popoli italici. E sono proprio gli italici i protagonisti di questo romanzo d'esordio: i sanniti, i marsi, i peligni, i piceni, i valorosi dodici popoli dell'Appennino centrale che si unirono per costruire il loro sogno di libertà contro la prepotenza romana. Il loro avventuroso viaggio conduce il lettore, a conoscere la storia e le terre delle genti che costruirono la prima nazione cui fu dato il nome di Italia."

Americo Maria Cicolani e Giordano Baffari illustreranno il progetto cinematografico tratto dal libro (a cura di Locomotion Films Ltd).

Al termine della presentazione è prevista una degustazione di prodotti molisani e abruzzesi provenienti tra l’altro dai territori del Parco Letterario Gabriele d’Annunzio di Anversa degli Abruzzi (AQ) e dal Molise (Agnone e Monteroduni).

 
Storia, letteratura e prodotti d'eccellenza uniti per la promozione dei  territori.

BRONZO, RAME E AGROALIMENTARE CON VITELIU A ROMA
 
La presentazione di un libro come momento di promozione dei territori interessati dalla storia in esso raccontata. E' quanto accadrà a Roma mercoledì 27 gennaio quando, presso la sede nazionale della Società Dante Alighieri, Gianni Letta presenterà "Viteliu. il nome della Libertà"il fortunato romanzo storico di Nicola Mastronardi che, come noto, ha per  filo conduttore un viaggio attraverso le terre italiche di Marsi, Peligni e Sanniti.
 
Saranno i prodotti d'eccellenza di questi due ultimi territori ad "accompagnare" Viteliu nella prestigiosa "Galleria del Primaticcio" di Palazzo Firenze: formaggi, dolci, vino, ma anche bronzo e rame per celebrare le ininterrotte capacità produttive di un Appennino che non vuole morire né passare ulteriormente "inosservato" nel panorama turistico e culturale italiano.
 
Una civiltà pastorale ultra millenaria, quella che sarà raccontata dal dr. Letta - vice Presidente della Dante Alighieri - e da Stanislao de Marsanich - Presidente de " I Parchi Letterari" - che il romanzo di Mastronardi sta contribuendo a render più nota dentro e fuori e le regioni "italiche". Una civiltà che ha retto per decine di secoli le sorti del centro sud d'Italia che vuole riaffermare non solo la propria dignità storica ma anche la sua attualità fatta di paesaggi mozzafiato, prodotti d'eccellenza e capacità di attrazione e di ricettività turistiche.
 
E così, dopo la presentazione del libro, il Caseificio Di Nucci di Agnone e  il bioagriturismo La Porta dei Parchi di Anversa degli Abruzzi faranno degustare al pubblico la qualità dei propri formaggi, rispettivamente, vaccini e pecorini accompagnati dal Pane del Pastore del panificio "Anversa";  l'agriturismo Nido d'aquila offrirà dal canto suo salumi e insaccati dell'area Peligna mentre la ditta Labbate e Mazziotta di Agnone offrirà i dolci tipici di quella cittadina come la Campana di cioccolato e le Ostie. Vini della terra dei Sanniti Pentri arriveranno dalla Campi Valerio, unica cantina della Provincia di Isernia produttrice tra l'altro della Tintilia e della Doc  "Pentro" .
 
Ai due relatori Letta e De Marsanich saranno offerte una riproduzione in bronzo della famosa Tavola Osca  e della Tavola di Rapino , quest'ultima unica riproduzione esistente al mondo, effettuata dalla Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone.  Da "La Ramera" di Franco Gerbasi, saranno donati invece due artistici oggetti in rame di Agnone, metallo questo che per secoli ha dettato l'economia della cittadina altomolisana dove dall'estate scorsa è stato inaugurato, a cura della stessa ditta, un interessantissimo "Museo storico dl Rame" .
 
Ufficio Stampa O.S.C.A.
 

Ufficio Stampa Società Dante Alighieri / I Parchi Letterari
Emanuela Gregori: e.gregori@ladante.it 
Valerio De Luca: valerio@freetrade.it



Torna agli Eventi
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®