Torna agli Eventi
Immagina Mancante

Il Parco Letterario® Francesco De Santis per salvare il fiume Ofanto

24 Aprile 2015

24 aprile 2015, Il Gal Cilsi, il Parco Letterario® Francesco De Sancti e la Società Dante Alighieri con Poeti, scrittori, storici, umanisti, artisti a difesa dell'antico "Tauriforme" Aufidus: SOS Ofanto
  
I Parchi Letterari® Francesco De Sanctis

24 aprile 2015, Morra De Sanctis

Il Gal Cilsi, il Parco Letterario® Francesco De Sancti e la Società Dante Alighieri con Poeti, scrittori, storici, umanisti, artisti a difesa dell'antico "Tauriforme" Aufidus:


SOS Ofanto

L'OFANTO LETTERARIO
Il contributo della letteratura nel processo di costruzione del Contratto di Fiume

Il giorno 24 aprile a Morra De Sanctis si terrà il quarto forum per il Contratto di Fiume dell’Alto Ofanto.
L’evento, realizzato dal Gal Cilsi in collaborazione con il Parco Letterario Francesco De Sanctis e la Società Dante Alighieri, è stato denominato “Ofanto Letterario – Voci letterarie dalle Terre dell’Ofanto”, in quanto vedrà la partecipazione di intellettuali e scrittori, al fine di analizzare il contributo della letteratura nel processo di costruzione del Contratto di Fiume.

La struttura del Parco, in particolare Mario Salzarulo, Agostino Pelullo e Paolo Saggese, hanno invitato poeti, scrittoofanto letterariori, storici, umanisti, artisti a difesa dell’antico “Tauriforme” Aufidus.
Tra gli intellettuali irpini ospiti si citano Franco Arminio, Emilia Bersabea Cirillo, Gaetano Calabrese, Donato Cassese, Vito De Nicola, Luigi Di Guglielmo, Alessandro Di Napoli, Nino Gallicchio, Pasquale Gallicchio, Antonietta Gnerre, Pietro Guglielmo, Angela Iannarella, Peppino Iuliano, Emilio Mariani, Mirella Merino, Michele Miscia, Pietro Mitrione, Franca Molinaro, Tonino Morgante, Fulvio Moscaritolo, Alfonso Nannariello, Salvatore Salvatore.

Nel corso del IV Forum saranno fornite tutte le informazioni sullo stato di avanzamento delle attività, sugli obiettivi e sulla metodologia d’intervento definiti nel Protocollo d’intesa “Verso il contratto di fiume Alto Ofanto”.

Seguirà un “aperitivo desanctisiano” a cura della Pro Loco di Morra De Sanctis.
Per info: Coordinatore Dott. Mario Salzarulo Tel. 333 8661366
mail: coordinatore@galcilsi.it

Vedi anche:


        

e
     

Il Contratto di Fiume è uno strumento di governance dei processi di sviluppo locale che mira a coinvolgere tutti i soggetti interessati nella gestione e/o utilizzo della risorsa acqua e dei relativi bacini, assumendo come requisiti strategici gli obiettivi della Direttiva 2000/60/CE che sottolinea la partecipazione e il coinvolgimento delle comunità locali. Il processo di costruzione del Contratto di Fiume è basato sul confronto e la negoziazione tra tutti i portatori di interesse coinvolti con l'obiettivo di attivare azioni di riqualificazione ambientale condivise nelle modalità di decisione.

Detto processo, al fine di garantire il consenso e l’attuabilità, si fonda su un approccio interattivo e si configura come un accordo volontario tra le parti volto a definire obiettivi, strategie d’intervento, azioni e competenze da attivare. In questi anni il GAL CILSI ha dedicato molta attenzione al bacino idrografico dell’Alto Ofanto. Le attività svolte hanno già avuto un momento di riconoscimento ufficiale con la sottoscrizione, il 7 maggio 2014 presso la Prefettura di Avellino, del “Patto Val d’Ofanto.



Torna agli Eventi
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®