Torna alla Rassegna Stampa

Quelle dolci sere in Toscana ispirarono versi immortali

26 Luglio 2017

Il Tirreno, 26 luglio 2017, di Paola Taddeucci
Il Tirreno, 26 luglio 2017, di Paola Taddeucci

Quelle dolci sere in Toscana ispirarono versi immortali

L'uno amava cavalcare e stupire, circondarsi di donne e di lusso; l’altro vinceva un certamen di latino dietro l’altro e non si sposò mai mentre il terzo fu un ribelle per quasi tutta la vita. Non potrebbero essere più diverse le vite di tre pilastri della letteratura italiana come Gabriele D’Annunzio, Giovanni Pascoli e Giosuè Carducci. Eppure i legami tra loro sono tanti e significativi, a cominciare dall’essere grandi poeti che, ognuno a suo modo, hanno ri- creato la poesia italiana, diventando tra i protagonisti...

Leggi l'articolo nell'allegato a seguire


Quelle dolci sere in Toscana ispirarono versi immortali - Foto 1Quelle dolci sere in Toscana ispirarono versi immortali - Foto 2
Torna alla Rassegna Stampa
I Parchi Letterari®, Parco Letterario®, Paesaggio Culturale Italiano® e gli altri marchi ad essi collegati, sono registrati in Italia, in ambito comunitario ed a livello internazionale - Privacy Policy
Creazione Siti WebDimension®